Dom05072020

Agg.:06:47:08

da Legno Storto:

Benvenuto in Medinapoli News !!!

Back Cultura Campania

Nasce in Campania il Comitato Regionale contro bullismo e cyberbullismo

Al via un nuovo strumento di contrasto alle discriminazioni su iniziativa dell'assessore regionale Marciani.

La Regione Campania ha istituito il Comitato Regionale per la lotta al bullismo e al cyberbullismo, presieduto dall’Assessore alla Formazione e alle Pari Opportunità Chiara Marciani, su delega del Presidente Vincenzo De Luca. Lo scopo è di intraprendere azioni di contrasto alle discriminazioni e di tutelare l'integrità psico-fisica di bambini e giovani, anche nell'utilizzo degli strumenti informatici e della rete.

Gli Angeli Custodi di Mondragone (CE)

“Un ringraziamento doveroso ai nostri Angeli che ogni mattina sulla spiaggia, ci aspettano e ci aiutano ad arrivare alla spiaggia” è quanto dicono i due ragazzi Alfonso Sgambati e Aloia Emanuele impossibilitati dalle loro sedie a rotelle ad arrivare alla spiaggia di Mondragone (CE).

Definiti come Angeli custodi, non è poco considerarli così, per la loro disponibilità veramente disinteressata. Una cosa rara di questi tempi di crisi ed egoismo, tempi in cui i social media tendono solo a pubblicare le cattive notizie, sembra doveroso pubblicare ed enfatizzare la pura generosità di questi Angeli custodi che come tali vogliono rimanere anche anonimi.

 

Partecipiamo con grande plauso al ringraziamento  di Emanuele e Alfonso per i loro Angeli custodi.      

Franco Ortolani: pioggia "mai vista prima d'ora, predisporre piani di difesa"

Il caso Portici e i rischi per la città di Napoli nell'analisi del geologo
Per il professor Franco Ortolani, ordinario di geologia presso l'Università Federico II, la pioggia caduta lunedì 16 giugno a Napoli è un evento unico, ma non irripetibile. Con l'ing. Alberto Fortelli di Campania live ha avviato uno studio sugli impatti ambientali in aree urbane di eventi meteorologici. Da quando esiste la rete campanialive.it mai erano stati registrati rain rate così elevati, con un picco di 720mm/h alle centraline di via Foria e 640mm/h al LUPT e a San Marcellino.

URP INPS ex INPDAP: sede unica e nuovi orari dal 26 maggio

Nell'ambito del processo di razionalizzazione delle sedi, riunificate le sedi Napoli 1 e Napoli 2 Gestione pubblica
Importante novità per i cittadini napoletani: dal 26 maggio l'URP (Ufficio per le Relazioni con il Pubblico) Napoli 2  INPS - Gestione Pubblica sarà trasferito presso lo stabile di via de Gasperi 55 dove è già ubicata la Sede di Napoli 1.

L'unificazione rientra nel processo di razionalizzazione delle sedi che porterà, nel corso dei prossimi mesi, a una consistente riduzione dei costi per gli affitti delle sedi non di proprietà dell'ente. Il piano di ristrutturazione degli uffici porterà entro il 2014 a una riduzione di oltre 229 mila metri quadrati di superficie, per un risparmio complessivo di circa 32 milioni di euro annui (24 milioni per minori spese di funzionamento e 8 milioni per nuove locazioni).

Il cardinale Sepe: "In Terra dei fuochi dramma umanitario"

Il Cardinale Sepe e i Vescovi delle Diocesi della "Terra dei fuochi" condividono l'appello del Presidente della Repubblica - "Non abbassare la guardia e fare presto"
Fate presto, sentiamo il dovere di dire a quanti hanno ruolo, responsabilità e autorità di intervenire e decidere per frenare il dilagare di timore, di paura e di mali.
Nei giorni scorsi il Cardinale Sepe ha parlato di dramma umanitario. L'arcivescovo di Napoli, ribadisce la sua posizione sulla Terra dei fuochi già espressa nella lettera scritta con i vescovi dell'area tra le province di Napoli e Caserta. "Se si respira un veleno non si può attendere e vedere cosa succedera' tra un mese - aggiunge - perché il veleno lo si respira giorno per giorno, l'acqua, se inquinata, si beve giorno per giorno". "Non possiamo attendere, perché ogni giorno che passa è un ulteriore avvelenamento e quindi pericolo e causa di malattie per i nostri giovani, anziani, per tutti".

La terra trema nel casertano

Terremoto del quinto grado della scala Richter. Epicentro nel Matese, avvertito anche a Napoli
Forte scossa di terremoto tra la Campania e il Molise. Poco dopo le 18 la terra ha tremato in modo prolungato. La scossa sismica con magnitudo  di 5.0 è stata registrata nell'area del Sannio, a ridosso dei Monti del Matese. Profondità 10 km, stando a quanto riferisce la sala sismica dell'Istituto nazionale di geologia e vulcanologia, con area interessata in particolare Castello del Matese, San Potito Sannitico e Piedimonte Matese. La scossa è stata avvertita anche a Napoli. Pochi minuti prima era stata registrata una scossa con magnitudo 2.7 nell'area del Matese.

L’UE stanzia oltre 108 milioni di euro per la balneabilità della costa campana

La Commissione europea ha approvato due progetti d’investimento per oltre 108 milioni di euro a titolo del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), miranti a migliorare significativamente la qualità delle acque della Costa Domiziana e della Costa Flegrea in Campania.

Questi progetti sono parte di una strategia globale di gestione delle risorse idriche in Campania per un investimento complessivo di oltre 500 milioni di euro, che saranno cofinanziati dall’Unione europea. I principali obiettivi dei due progetti sono il miglioramento ambientale di una delle zone più inquinate, per quanto riguarda la Regione Campania, nonché la promozione della loro attrattività turistica,  rendendo balneabili oltre 60 km di costa.

Il progetto principale per la Costa Domiziana prevede la costruzione di reti fognarie e impianti di trattamento delle acque reflue al fine di migliorare la qualità ambientale delle acque. Ciò renderà balneabili 45 km di costa attirando così il turismo e rafforzando lo sviluppo economico.

LN: alcune verità su acqua e "terra dei fuochi"

(Lettera Napoletana) Per una contraddizione solo apparente, gli stessi gruppi e gli stessi personaggi che stanno animando la protesta sulla “Terra dei Fuochi” (area dell’entroterra a Nord di Napoli dove sono stati effettuati per anni sversamenti di rifiuti tossici) si sono indignati per la pubblicazione di un rapporto della Us Navy (Marina militare degli Stati Uniti) sulla qualità dell’acqua nel napoletano, pubblicato da L’Espresso (21.11.2013).

Il settimanale, appartenente al gruppo del finanziere e lobbysta Carlo De Benedetti, è noto per le sue campagne scandalistiche e gode di scarsa attendibilità, ma in questo caso si è limitato a pubblicare ampie parti di uno studio commissionato e condotto da terzi e consegnato, senza che vi fosse alcuna reazione significativa, alle autorità politiche nazionali e locali nel 2009. Lo studio della Marina americana (“Naples Health Awareness“) fu inviato all’Ispra,Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, organo del Ministero per l’Ambiente ed alla Regione Campania. L’Ispra – secondo fonti della Marina Usa citate dal settimanale – dichiarò di voler costituire una commissione tecnica insieme agli americani. “Ma poi non hanno dato seguito alla proposta” (L’Espresso, 21.11.2013).

Pompei: turisti sotto il sole per assemblea sindacale

Scavi di Pompei: ingressi chiusi per un'assemblea indetta da Cgil, Cisl e Uil
Turisti bloccati all'esterno degli scavi di Pompei: sono circa 500 i turisti rimasti bloccati dinanzi ai cancelli sbarrati. L'assemblea dei lavoratori, indetta dai principali sindacati, interessa anche i siti archeologici di Ercolano, Oplontis, Stabia e Boscoreale.

I turisti, equamente suddivisi attorno ai tre varchi di ingresso, hanno atteso il termine dell'assemblea. A quanto si apprende, i visitatori in attesa erano per la maggior parte turisti non appartenenti a gruppi organizzati.

mediformazione

Giornalista AAA
Diventare Giornalista...

Ambiente pulito

Mela verde
La differenziata come frutto...

Editoria Digitale

JA Teline IV
per diventare Editori FaidaTE...

Moda & Stile

Moda Modella
Quando la moda non è immagine...